Ultime recensioni

lunedì 23 aprile 2018

Pensieri di Dramanti: "Radio Romance"

Buon pomeriggio, carissimi lettori! ^^
Eccoci ad un nuovo appuntamento con l'adorata rubrica dedicata ai drama. Oggi si parla di un drama freschissimo, uscito davvero da poco. Lo ha visto e recensito per noi la bravissima Marika. Si tratta di Radio Romance, che sono sicura avrà incuriosito molte drama-addicted di recente. Siete curiose di saperne di più su questo bel drama? Leggete, allora, la recensione e non esitate a lasciare un vostro parere ;) A presto!

Radio Romance

Episodi: 16
Anno: 2018 
Cast principale: Kim So-Hyun, Yoon Park, Yoon Doo
Joon. 
Genere: romantico, commedia
Regia: Kim Shin-Il
Network: KBS2
Paese d'Origine: Sud Corea
Disponibile su: Viki


Ci sono cose che da sempre accompagnano la nostra esistenza quotidianamente: che sia la musica, un buon libro, un caffè, una tisana, o la radio, sono tutti elementi essenziali che ci fanno stare bene, ci calmano, ci consolano. Sono lì, presenti e costanti, quasi fossero un’ancora di salvezza pronta a salvarci dal mondo e da noi stessi. Ed è quello che pensa anche Song Geu-Rim (Kim So-Hyun), una ragazza gentile, caparbia, ma a tratti troppo buona per un mondo fatto di competizione e ambizione. La sua vita è stata scossa sin dall’adolescenza, quando sua madre a causa di una malattia è diventata cieca. Da allora, pur di restare accanto alla mamma, facilitarle la vita, e cercare di immedesimarsi nel suo universo apparentemente buio, ha spento la tv per accendere la radio e guardare il mondo non con gli occhi, ma con il cuore e la mente. Negli anni, il suo amore per la radio cresce a dismisura fino a spingerla a lavorare presso una stazione radiofonica come sceneggiatrice, anche se inizialmente non ha un talento spiccato per la scrittura. Le sue giornate trascorrono tra DJ impazziti e permalosi, capi austeri e arroganti, ramanzine esasperanti e corse per ingaggiare ospiti nei programmi radiofonici.
E proprio a causa di un Dj poco serio che abbandona la radio improvvisamente, Geu-Rim, viene licenziata e si ritrova senza lavoro. Ma fortuna vuole che dopo un lungo viaggio in India, ritorni in Corea Lee Gang (Yoon Park), un produttore dalle strane maniere, ma geniale nel suo lavoro. Quest’ultimo, conscio delle potenzialità non ancora sbocciate di Song Geu-Rim, le propone un accordo: farla diventare prima sceneggiatrice del suo programma radiofonico, in caso riesca ad ingaggiare come DJ, Ji Soo-Ho (Yoon Doo-Joon), un attore pluripremiato, bello e con una famiglia apparentemente perfetta e felice. La nostra protagonista accetta la scommessa ad occhi chiusi e cerca in tutti i modi di convincere l’attore a lavorare per il programma. Ji Soo- Ho però, è un uomo difficile, diffidente e con un passato alle spalle che continua a tormentarlo nel presente. Un passato fatto di rimorso, speranze, segreti e un amore celato per una giovane ragazza, incontrata per caso durante la sua permanenza in ospedale, dovuta in seguito ad una forte depressione. Come se non bastasse, la sua famiglia è ben lontana dall’essere quell’emblema di perfezione che tanto pubblicizzano i genitori: il padre è un famoso attore, marito infedele e figura genitoriale disinteressata; sua madre, una donna affranta e ferita che si nasconde dietro l’arroganza e le minacce.
Tutto questo è solo fonte di stress per Ji Soo-Ho che non riesce a dormire bene, né ad esternare le sue reali emozioni, camuffando ogni cosa con sorrisi finti di circostanza e un’apatia perenne. “Solo perché non stai piangendo, non significa che non sei triste. Così come, sorridere non significa che sei felice.” Ma Song Geu-Rim è una ragazza tenace e quando Ji Soo-Ho la incontra, non potrà non capitombolare difronte al suo entusiasmo e alla sua genuinità. Comincia così - tra alti e bassi - l’avventura alla radio, e giorno dopo giorno entrambi i protagonisti impareranno a conoscersi, riconoscersi, apprezzarne i pregi e i difetti, a sostenersi, a consolarsi ed infine ad amarsi. “Siamo stati tutti il primo amore di qualcuno. Durante quel tempo eravamo tutti ragazzi e ragazze innamorati, e potremmo davvero essere stati il primo amore di qualcuno.” E proprio quel sentimento forte, reale e sentito con il cuore e con la mente, darà forza a Ji Soo- Ho di reagire, combattere e liberarsi dalla sua prigione di finzione, apparenze, rabbia repressa, rimpianti, e sensi di colpa. “Senza che tu mi dica niente, io so cosa c’è nel tuo cuore.” Personalmente, ho trovato questo drama davvero ben fatto e con una storia fantastica. I protagonisti, non sono un qualcosa di già visto, al contrario, nonostante lavorino nel mondo dello spettacolo, sono persone umane, con background irrisolti, famiglie problematiche ed una quotidianità esasperante e asfissiante.
Da un lato abbiamo Song Geu- Rim, che a dispetto delle batoste ricevute dalla vita, mantiene un sorriso smagliante ed una positività eccezionale. Non si abbatte, non si arrende, e non cessa di perseguire gli obiettivi prefissati. Il suo personaggio ci dimostra che la vita va affrontata, e che i sogni, nonostante possano subire degli scossoni e delle critiche negative, non vanno abbandonati, ma rincorsi, conquistati e alimentati. Ji Soo-Ho invece, si rivela un personaggio complicato e meraviglioso che vuole dimostrare al pubblico come una persona famosa, non sia sempre da invidiare o guardare con disprezzo pensando alla ricchezza, alla fortuna e alla fama che ha ottenuto. Dietro ogni attore, cantante, idol, o comunque figura legata allo spettacolo, ci sono persone umane con sentimenti, storie alle spalle, famiglie, desideri, sogni e che, anche il più piccolo degli insulti, delle macchinazioni e delle alterazioni della realtà, possono ferirli e sgretolare i loro sacrifici. Un altro personaggio che si lascia amare senza problemi, è il produttore Lee Gang, un uomo pazzo e irruento, ma geniale, carismatico e premuroso. Una figura sicuramente particolare e davvero affascinante. Inoltre, non posso non citare le ost spettacolari e dalle sfumature delicate, in linea con l’intero mood dello sceneggiato. Uno sceneggiato tra l’altro che, non esita a mettere a nudo l’animo umano, i tormenti, i sogni, i sacrifici, e i sentimenti teneri sbocciati per caso e quasi timidamente. In conclusione è un drama che vuole insegnarci a non denigrare le passioni altrui, a non additarle e criticarle negativamente, perché ciò che per noi potrebbe essere strano, antiquato, obsoleto o semplicemente non conforme ai nostri gusti, potrebbe invece essere l’ancora di salvezza di qualcun altro che sta combattendo la sua personale battaglia in silenzio.



***Marika***


sabato 21 aprile 2018

Segnalazione eBook: "Diventare una leggenda" di B. Kristin McMichael

Buongiorno, cari lettori! ^^
Oggi una nuova segnalazione per voi! É uscito il secondo romanzo della serie Blue Eyes Trilogy, di Kristin McMichael. Il primo libro, "La leggenda degli occhi blu", era stato tradotto da Paolo Costa per Babelcube, una piattaforma che come saprete molte autrici straniere usano per farsi tradurre e autopubblicarsi in Italia. Il secondo volume ha un'altra traduttrice, Valentina Miele, ma se avete letto il primo, sarete contenti di avere la possibilità di leggere il seguito ;) Una storia di demoni e segreti molto carina e avvincente, non perdetela!

Diventare una leggenda
di B. Kristin McMichael


Titolo originale: Becoming a Legend
Serie: Blue Eyes Trilogy #2
Prezzo eBook: 3,36 euro
Pagine: 285
Traduzione: Valentina Miele
Editore: Babelcube Inc.
Data di pubblicazione: 8 Aprile 2018


Il diciassettesimo compleanno di Arianna Grace si avvicina, dopo un anno molto complicato. I quattro clan di Night Humans su cui regna, dearg-dul, baku, tengu e lycan, finalmente, convivono serenamente, ma Arianna fatica a gestire le due famiglie a cui appartiene ed i tre ragazzi che reclamano le sue attenzioni. Devin vuole proteggerla a tutti i costi. Turner vuole renderla felice. Andrew la vuole tutta per sé. Fare una scelta, tra di loro, sarà difficile tanto quanto inevitabile, ma, per arrivarci, Arianna dovrà prima sopravvivere a tutte le trappole che troverà sul suo cammino. Edward Lucan è disposto a sfruttare suo nipote Andrew per attirare Arianna in una trappola e conquistare, così, il potere necessario per guidare i clan baku. Sfortunatamente per lui, però, i piani del nipote sono molto diversi. Per un anno intero, infatti, Andrew ha aspettato, e sperato, che Arianna lo considerasse più di un amico e sa che è arrivato il momento di fare la sua mossa per conquistarla definitivamente, indipendentemente da quello che pensa lo zio. Alla tenuta dei dearg-dul, intanto, Arianna scopre i piani dell’ambizioso Lord Seeger che la sta avvelenando per raggiungere i suoi scopi. Dopo aver ucciso il nonno, la prossima vittima dell’uomo sembra essere proprio Arianna. Fortunatamente per lei, la sua squadra conosce tutti i piani dei nemici e sa come anticiparne le mosse per proteggerla. Questo basterà a tenerla al sicuro? Molte persone delle quali Arianna si fida ciecamente le stanno nascondendo dei segreti. Se Arianna vorrà assumere il controllo, dovrà conoscere tutta la verità, prima. Le sveleranno, finalmente, in cosa consiste la leggenda, permettendole, così, di diventare la ragazza leggendaria che tutti aspettavano?

L'autrice

B. Kristin McMichael è l'autrice di numerosi romanzi fantasy, young adult e new adult non erotici.
La sua serie sui vampiri del “Night Human World” è composta dalla “Blue Eyes Trilogy” e da numerosi spin-off, come la “Day Human Trilogy”. È anche l'autrice della serie “Chalcedony Chronicles”, una romantica saga new adult sui viaggi nel tempo. Si è laureata in biologia con un Dottorato di Ricerca all'università dell'Ohio, dove ha lavorato come ricercatrice prima di intraprendere la carriera di scrittrice a tempo pieno. Quando non scrive, passa il suo tempo ad inseguire i suoi bambini, giocando fuori casa e cucinando biscotti.
Vive in Ohio con il marito e i suoi tre figli.

La Blue Eyes Trilogy è composta da:

"La Leggenda degli Occhi Blu" (Blue Eyes, #1)
"Diventare una Leggenda" (Blue Eyes, #2)
"Vincere la Leggenda" (Blue Eyes, #3 - IN ARRIVO)
cover originale del romanzo
******
Conoscevate questa serie? Vi piace? Leggerete questo nuovo capitolo?

A presto!
xoxo


mercoledì 18 aprile 2018

Anteprima: "Un altro giorno ancora" di Bianca Marconero

Buongiorno, miei carissimi lettori! ^^
Oggi sono davvero emozionata nel presentarvi il nuovo romanzo di Bianca Marconero, "Un altro giorno ancora", che uscirà domani, in tutte le librerie e store online. Per chi ha seguito l'autrice sui social, saprà che si tratta del famoso "romanzo sui cavalli", una storia che si è fatta davvero desiderare tanto e che domani tutti potrete, finalmente, conoscere. Io ho avuto la fortuna di leggerlo in anteprima e devo dire che, come tutti gli altri romanzi della Marconero, anche questo mi ha lasciata senza fiato e mi ha fatto innamorare. Sì, sono perdutamente innamorata di tutto ciò che scrive questa autrice, perché ha un talento straordinario e non lo si può negare! Non posso quindi che consigliarvi di non lasciarvi scappare Un altro giorno ancora, che è meraviglioso ed emozionante come pochi. Io non volevo più staccarmi dal libro! *____*

I sentimenti sono come i fiori selvatici. Crescono dove meno te l'aspetti. 

Un altro giorno ancora
di Bianca Marconero


Prezzo cartaceo: 6,90 euro
Prezzo eBook: 1,99 euro (attualmente in offerta)
Pagine: 381
Genere: contemporary romance
Editore: Newton&Compton (collana First)
Data di pubblicazione: 19 Aprile 2018


Elisa Hoffman ha imparato presto a cavarsela da sola. Ultima di cinque fratelli, vive per la famiglia e per l’equitazione. L’esclusivo maneggio in cui lavora, alle porte di Milano, è il posto che ama di più al mondo, e mette da parte tutti i risparmi per riuscire a comprarsi Sparkle, un cavallo che ha addestrato per mesi. Tutti i suoi sogni, però, si infrangono alla notizia che Andrea, un ragazzo terribilmente bello e ricco, ha offerto più soldi e ha acquistato il cavallo che le era stato promesso. Elisa non si dà pace e riversa su di lui tutto il suo risentimento. Ma Andrea è davvero così freddo come sembra, o sotto il ghiaccio si nasconde qualcosa di diverso? Un imprevisto, un accordo e un’inattesa amicizia con il nemico permettono a Elisa di scoprire che il ragazzo, in realtà, possiede delle qualità inaspettate… Una storia sull’amore in tutte le sue declinazioni, e sui sentimenti che, come fiori selvatici, crescono in silenzio, senza che nessuno li annaffi.

L'autrice 

Bianca Marconero è lo pseudonimo di una scrittrice di Reggio Emilia. Ha lavorato come redattrice per periodici per ragazzi e poi è approdata alla scrittura creativa. Con la Newton Compton ha pubblicato La prima cosa bella, L’ultima notte al mondo, Ed ero contentissimo e Un altro giorno ancora.

******
Un altro giorno ancora è una storia da leggere e rileggere, tanto è bella! Spero possa conquistarvi come ha conquistato me, ma non ho dubbi su questo :P Domani, allora, tutti in libreria, mi raccomando! E un grosso in bocca al lupo a Bianca per questa nuova, splendida avventura :*

A presto!
xoxo

lunedì 16 aprile 2018

Pensieri di Dramanti: "Robber"

Buongiorno e buon lunedì, lettori! ^^
Eccoci ad un nuovo appuntamento con la rubrica dedicata ai drama! Oggi la nostra cara Patrisha ci parla di un drama molto bello e toccante che non potete non vedere! La trama è davvero interessante, sicuramente un drama da recuperare al più presto ;) Vi lascio alla sua opinione, baci!

Robber


Episodi: 16
Anno: 2008
Cast principale: Jang Hyuk, Lee Da-Hae
Genere: sentimentale, drammatico
Regia: Yu In-Sik
Network: SBS
Paese d'origine: Sud Corea


Oggi vi voglio parlare di un drama che mi ha regalato davvero tantissime emozioni a 360 gradi, legate a momenti romantici, divertenti ma anche tanto drammatici. Robber si è rivelato inaspettatamente un mix micidiale in tal senso, una vera altalena di sensazioni che mi hanno spinto a maratonarlo per arrivare alla fine. Dovevo sapere, dovevo trovare un happy ending o mi sarei squagliata in un mare di lacrime. Solitamente le mie preferenze vanno alle commedie, ma ultimamente, vuoi per le trame affascinanti, vuoi per la presenza di attori che amo, ho cominciato a guardare melodrammi, e devo ammettere che, pur lasciandoci un pezzo di cuore, ne è finora sempre valsa la pena. Robber è un bellissimo drama, anche se piuttosto sottovalutato, e onestamente non ne capisco il motivo. È recitato in maniera divina dalla coppia protagonista, il dolore che provano te lo fanno sentire tutto addosso, si crea con queste due anime ferite una tale empatia, che vuoi davvero il loro bene, vuoi che siano felici. E la trama, come dicevo, è coinvolgente, perché propone il tema della crescita personale, quella del diventare una persona migliore, di compiere un percorso.
Con me, almeno, argomenti come questo sono un incentivo a vedere il drama, perché mi piace partecipare al cambiamento, notare le sottili sfumature che si avvicendano in un personaggio fino a portarlo a intraprendere un viaggio senza ritorno. Come sempre un accenno di trama. Kwon Oh-joon è un truffatore, uno di quelli che usa il suo fascino, la sua parlantina e tante bugie per irretire giovani ragazze e vivere grazie alle loro, chiamiamole, donazioni. È amorale, un uomo che non ha legami se non quello con il suo amico storico Kim Man-doo (Hong Kyung-in), che non ha comunque scrupoli a sfruttare per il suo tornaconto; è inseguito dagli strozzini e vive di espedienti. Sembra appagato così, sembra stare comodo in questa vita, ma in realtà il giovane nasconde un passato famigliare tristissimo: la madre è morta quando aveva cinque anni, la sorella è succube di un uomo violento che non vuole lasciare e il padre li ha abbandonati quando aveva dieci anni. Per lui la vita è solo una immensa bugia e di bugie lui ne ha fatto un'arte. Ma questa volta rischia la vita perché l'organizzazione a cui deve una somma enorme lo minaccia di morte e Kwon Oh-joon si ritrova solo tre settimane per procurarsi la cifra necessaria o sarà la sua fine. Qui entra in gioco la protagonista femminile, Jin Dal-rae (Lee Da-hae), una giovane vedova con una bimba di cinque anni, che vive con la suocera e lavora in una grande libreria. È una ragazza piena di vita, che nasconde ancora un grande dolore, ma che va avanti con coraggio, allegria e tanto affetto e gentilezza da dare a chi le è intorno. Kwon Oh-joon è convinto di aver trovato la vittima perfetta, che, guarda caso, ha proprio la somma che gli serve e sembra facile da truffare, ma niente è più sbagliato. La ragazza lo spiazza innumerevoli volte, gli rende complicato procedere nei suoi piani, è ostica, diffidente eppure adorabile, imprevedibile e, senza rendersene conto, ne rimane affascinato; ciò non toglie che continua a perpetrare il suo proposito di procurasi i suoi soldi. Ma qualcosa si sta risvegliando in lui... rimorso, dispiacere e... amore. Così inizia la storia d'amore appunto tra questi due adorabili personaggi, sono una coppia bellissima e ci sono dei momenti romantici deliziosi tra loro, come il primo bacio. 
Kwon Oh-joon per la prima volta sente qualcosa di profondo e forte per qualcuno, e cerca disperatamente di cambiare vita per lei, non vuole più truffare, non vuole più ingannare e deve mondarsi per meritare l'amore di questa donna speciale che lo vuole accogliere nel suo cuore nonostante tutto, nonostante aver capito che persona è. Ma non è facile per il giovane liberarsi dei fardelli di un passato pesante e terribile, è stato un bad guy per troppo tempo, le persone gli permetteranno di diventare migliore? O soccomberà nel suo tentativo? Credetemi, ne dovrà passare tante, io ho sofferto per lui moltissimo, ma la sua evoluzione come persona è qualcosa di avvincente a cui assistere, parteggi veramente per lui e Jang Hyuk qui si è davvero superato, ha regalato a questo personaggio una dimensione umana incredibile. Lo capisci, lo vivi, e sul volto dell'attore passano tutte i sentimenti che prova, arrivano a te come pugni nello stomaco. La sua voglia di vivere e combattere è così potente che non può non contagiarti e questo secondo me eleva questo drama, che è puro melodramma da un certo punto in poi, a un livello superiore; lo ha portato a guadagnare tutta la mia attenzione. Quest'uomo muore e risorge, tra lacrime e sofferenza ma alla fine troverà la serenità dello spirito, troverà il vero se stesso, grazie anche alla donna che ama e che lo ama senza pregiudizio ma con coraggio e forza. Ma non pensate che Jin Dal-rae è un semplice sparring partner per il protagonista, è un personaggio intenso. La purezza del suo cuore, la capacità di perdono, la forza che mostra nel superare i suoi demoni del passato per amore, per stare accanto all'uomo che desidera con tutta se stessa sono esemplari. Dovrà superare anche lei parecchie prove, ed è per questo che insieme i due ragazzi sono speciali. Anche l'affiatamento che mostrano sullo schermo è unico, funzionano davvero bene. Le scene che condividono sono tutte splendide, nessuna esclusa. C'è chimica, c'è magia nel loro modo di guardarsi e starsi accanto. Piccola curiosità. I due attori, successivamente, hanno recitato insieme in altri due drama: Chuno e Iris 2.
Non vi posso dire di più, ci sono dei twist narrativi, sviluppi dolorosi, quindi non aggiungo altro, ma non temete, anche se agrodolce, c'è un bellissimo finale, l'ultima puntata è da brivido da quanto mi è piaciuta. Nel drama ci sono parecchi altri personaggi che hanno la loro storia in background, in primis la madre del defunto marito della protagonista, Lee Soon-seom (Kim Hae-sook) che è oggetto di un amore non ricambiato, almeno inizialmente, da parte di un boss malavitoso, che per amore cambia anche lui, Kim Ho-jin (Son Byong-ho). La devozione di quest'uomo fa tanta tenerezza e scalda il cuore. Poi abbiamo il second lead, e qui devo ammettere che è la prima volta che mi capita, che trovo un second lead senza alcun carisma, un personaggio indubbiamente ben strutturato, che a tratti fa anche un po' pena, ma che per la maggior parte delle volte avrei voluto prendere a mazzate per quanto mi era indigesto. Prova a mettere i bastoni tra le ruote, ma non in modo diretto, e non per suo volere, non posso dire di più, ma non è mai una minaccia perché la protagonista non devia dal percorso a lei destinato neppure per errore. Il personaggio è Kim Jin-goo (Kim Jung-tae), il figlio di un vecchio e ricchissimo strozzino, che purtroppo il protagonista principale conosce bene a sue spese, ma che ha scelto una vita onesta e un lavoro da manager serio e professionale. È un uomo succube del padre, ha visto naufragare il suo matrimonio e non è mai stato capace di affrontare la vita da persona matura e consapevole. La protagonista lo aiuterà in questo, come amica, ma lui si innamorerà di lei. Infine il già citato migliore amico di Kwon Oh-joon, Kim Man-doo, a cui è affidata una storia difficile e spinosa, quella dell'omosessualità, vissuta dalla sua famiglia come una malattia, come un tabù terribile, qualcosa da estirpare, da odiare e nascondere. Questo personaggio ha una dimensione tragica, perché sa di non poter mostrare le sue inclinazioni in una società che non è ancora pronta; è solo, se non fosse per Kwon Oh-joon, che segretamente ama. Il protagonista in questo dimostrerà un grande cuore, rimanendo al suo fianco, come se nulla fosse ed è giusto che sia così. 
Il tema è trattato con grande delicatezza, e senza sensazionalismi. Fa da sfondo alla storia una Seoul per l'occasione anche addobbata a festa, la narrazione inizia infatti nel periodo natalizio. Troviamo poi la neve che più di una volta regala magia alle scene. Bellissimi i dialoghi, spettacolari le dichiarazioni d'amore, insomma, un gioiellino che ripeto non capisco perché snobbato dal grande pubblico. Qui si parla di personaggi poveri, che vivono di sogni, speranze ed espedienti, ma si parla di sentimenti reali, di vita vissuta. Così toccanti i momenti in cui Kwon Oh-joon interagisce con la figlia della protagonista, vorrebbe fare da padre, vorrebbe renderla felice. C'è una scena in cui lui si traveste da Power Ranger per farla contenta ma non arriverà mai dalla bimba, è straziante, ci ho lasciato fiumi di lacrime. Ci sono anche momenti davvero esilaranti, soprattutto nelle prime puntate, in cui l'aspetto goliardico e irriverente di Kwon Oh-joon emerge con prepotenza, non disdegna persino balletti e sorrisi a profusione. Un delinquente che adori e trovi simpatico, non si può non cedere al suo fascino scanzonato. Ma quello che mi ha colpito più di tutto, e con questo concludo la mia recensione, è il messaggio che ci regala il drama alla fine, un messaggio importante e vero, che troppo spesso dimentichiamo. Bisogna vivere ogni giorno come se fosse l'ultimo, mai avere rimpianti, né affrontare la vita con negatività, bisogna avere fiducia, godersi quello che si ha, vivere gli affetti pienamente, il presente è importante, mai sottovalutarlo. Abbandonare i rimpianti e rimboccarsi le maniche per essere felici. Una lezione di vita sincera e preziosa. Non perdete l'occasione di guardare Robber, non ve ne pentirete. Fighting!


***Patty***

venerdì 13 aprile 2018

Anteprima: "Iron Flowers" di Tracy Banghart

Ecco un romanzo che uscirà a Maggio e che mi ispira veramente tantissimo! Si tratta di un fantasy distopico, edito De Agostini, dal titolo "Iron Flowers". La copertina è stupenda, magica, e la trama particolarmente intrigante. Qualcosa mi dice che si rivelerà una bella sorpresa! 

Quando non c'è soluzione, l'unica soluzione è cambiare le regole, e a volte bastano due sole donne per farlo.

Iron Flowers
 di Tracy Banghart


Titolo originale: Grace&Fury
Genere: fantasy, distopico, young adult
Editore: De Agostini
Data di pubblicazione: 29 Maggio 2018


In un mondo governato dagli uomini, in cui le donne non hanno alcun diritto, due sorelle non potrebbero essere più diverse l'una dall'altra. Nomi è testarda e ribelle. Serina è gentile e romantica e ha sempre desiderato diventare una delle Grazie, una delle mogli del principe. Ma il giorno in cui le due ragazze si recano a palazzo, Nomi come ancella, Serina come candidata Grazia, accade qualcosa di inaspettato che cambierà per sempre le loro vite. Perché contro ogni previsione è proprio Nomi a essere scelta dal principe come sua donna, non Serina... E mentre per Nomi inizia così una vita a palazzo, tra sfarzo e pericolosi intrighi di corte, Serina, accusata di tradimento per aver mostrato di saper leggere, viene confi nata nell'isola di Monte Rovina, una prigione di donne ribelli in cui per sopravvivere occorre combattere e uccidere. Per entrambe, la fuga è impossibile e un solo errore potrebbe significare la morte.

Una nuova storia, originale e avvincente, ci aspetta dal 29 Maggio in libreria. Non vedo l'ora di metterci le mie manine sopra e di scoprire cosa ci riserverà Tracy Banghart, anche se non ho dubbi sulla DeA, che propone sempre ottimi titoli;) E voi cosa ne pensate di questo romanzo? Avete voglia di leggerlo tanto quanto me?

cover originale del romanzo
******
A presto!
xoxo

In libreria: "Tutto il buio dei miei giorni" di Silvia Ciompi

Buongiorno, miei adorati lettori! ^^
Oggi ho una bella segnalazione, per voi. Il 10 Aprile è uscito, per Sperling&Kupfer, "Tutto il buio dei miei giorni", di Silvia Ciompi, un romanzo new adult intenso e toccante, che ha già conquistato tantissime lettrici su Wattpad. Una potente e struggente storia d'amore, per una giovane autrice italiana al suo esordio. Un romanzo da non lasciarsi sfuggire. Io lo leggerò presto, e voi?

Tutto il buio dei miei giorni
 di Silvia Ciompi


Prezzo cartaceo: 14,90 euro
Prezzo eBook: 9,99 euro
Pagine: 336
Genere: new adult, contemporary romance
Editore: Sperling&Kupfer
Data di pubblicazione: 10 Aprile 2018


Camille ha vent’anni, ama lo stadio nelle domeniche di primavera, con le maniche corte e le bandiere mosse dal vento, e ama la sua curva, in ogni stagione. Lì salta sugli spalti, tiene il tempo con le mani: è la cosa che ama di più al mondo. È l’unico posto dove si sente davvero viva. Ma un giorno, proprio fuori dallo stadio, la sua vita si spezza. Un’auto con a bordo un gruppo di ultras la investe. Tra di loro c’è anche lui: in curva tutti lo chiamano Teschio. Sembra il cliché del cattivo ragazzo, ricoperto di tatuaggi e risposte date solo a metà. Eppure Teschio e Camille sono come due libri uguali rilegati con copertine differenti. Due anime che non hanno fatto in tempo a parlarsi prima, a guardarsi meglio. Si sono passati accanto migliaia di volte, ma non sono mai stati davvero nello stesso posto. Lo sono ora. Teschio, però, non è disposto a lasciarla spegnere, lei che è vita, energia elettrica allo stato puro. E il tempo insieme diventa per entrambi come ossigeno dopo una lunghissima apnea. Nonostante tutto. Perché stringersi l’uno all’altra è l’unico modo che hanno per mischiarsi un po’ di dolore, un po’ di forza. E forse anche un po’ di amore.

L'autrice

Silvia Ciompi classe ’93, vive in Toscana. Laureanda in Scienze della comunicazione, scrive da sempre e ovunque: diari, poesie, racconti brevi e ora romanzi. Tutto il buio dei miei giorni è il suo romanzo d’esordio.

******
Camille e Teschio vi conquisteranno, ne sono certa! Se ancora non l'avete fatto, correte in libreria a procurarvi la vostra copia di "Tutto il buio dei miei giorni" <3 A me è arrivata proprio oggi la mia e finalmente mi immergerò in questa bella lettura. Non vedo l'ora! *-*


A presto!
xoxo

giovedì 12 aprile 2018

In libreria: "Il ritorno" di Jennifer L. Armentrout

Una bellissima uscita che non potevo non segnalarvi è "Il ritorno" di Jennifer L. Armentrout, il primo libro della serie spin-off di Covenant, intitolata Titan, che vede come protagonista Seth, uno dei personaggi principali, già conosciuto nella serie precedente. Sinceramente, è uno dei personaggi che mi ha intrigato di più sin da subito e sono davvero curiosa di leggere questa serie e conoscerlo meglio. Anche voi attendevate questa uscita?

Il ritorno
di Jennifer L. Armentrout


Titolo originale: The Return
Serie: Titan #1
Prezzo cartaceo: 16,90 euro
Prezzo eBook: 6,99 euro
Pagine: 428
Genere: new adult paranormal
Editore: Harper Collins Italia
Data di pubblicazione: 12 Aprile 2018



È passato un anno da quando Seth ha stretto il suo folle patto con gli dei, accettando di mettere la propria vita al loro servizio. Da allora gli hanno affidato ogni sorta di lavoro sporco, missioni violente e sanguinose che non gli creano nessun problema di coscienza, anzi. Ora, però, Apollo ha in mente qualcosa di diverso. Vuole che protegga una ragazza, e per giunta senza sfiorarla con un dito. Il che, per uno come lui, che ha qualche problema a controllare le proprie pulsioni, potrebbe rivelarsi la sfida più difficile che abbia mai dovuto affrontare. Perché Josie non ha la minima idea dell'effetto che ha su di lui ma, quel che è peggio, non immagina neanche lontanamente l'incubo in cui sta per precipitare. E l'attrazione irresistibile che la spinge tra le braccia del bellissimo giovane dagli occhi ambrati e colmi di segreti potrebbe non essere il minore dei pericoli che l'aspettano.

Sono davvero contenta che la Harper Collins Italia abbia deciso di pubblicare anche questa serie spin-off, perché in qualche modo non vorremmo mai lasciare alcuni personaggi che abbiamo tanto amato. Sono sicura che anche Titan sarà una serie di tutto rispetto, io però, ormai, sono innamorata di qualsiasi cosa scriva la Armentrout, quindi sono decisamente di parte. Non mi resta che consigliarvi di non lasciarvi sfuggire questa uscita che, tra l'altro, anche se non ha la cover con uno gnokkone ad interpretare Seth (come nell'originale - vedi sotto), la trovo molto carina. 
cover originale del romanzo
******
A presto!
xoxo

In libreria: "Evadne e la Valle delle Gorgoni" di Diana Al Azem

Un altro romanzo che voglio presentarvi oggi è una nuova uscita firmata Dunwich Edizioni. Si tratta del seguito di "Evadne - La sirena perduta", di Diana Al Azem. Già disponibile dal 9 Aprile, il nuovo capitolo di questa bella saga fantasy con protagoniste le sirene, si preannuncia avvincente quanto il primo. "Evadne e la Valle delle Gorgoni" vi aspetta, pronto a regalarvi una bellissima ed esaltante avventura! Non perdetelo! ;)

Evadne e la Valle delle Gorgoni
di Diana Al Azem

Prezzo cartaceo: 14,90 euro
Prezzo eBook: 3,99 euro
Pagine: 312
Genere: fantasy, young adult
Link d'acquistoAmazon
Editore: Dunwich Edizioni
Data di pubblicazione: 9 Aprile 2018


Il successo della prima parte della trilogia di Evadne ha fatto diventare Diana Al Azem una delle autrici auto-pubblicate più vendute in Spagna. Dopo aver raggiunto le prime posizioni nella piattaforma digitale di Amazon, arriva il secondo volume della serie. Eva, seguita dai suoi fedeli amici, intraprenderà un viaggio senza ritorno verso l’isola dove sua madre è tenuta prigioniera. Nuovi personaggi e vecchi alleati riaffioreranno in quest’avventura per aiutare Eva a combattere contro l’esercito delle gorgoni. La feroce lotta tra il bene e il male, unita al cambiamento interiore della protagonista, renderà questa storia una lettura elettrizzante per coloro che desiderano immergersi in un mondo sorprendente. Un mondo in cui la realtà si fonde con la fantasia in un ricco mix di azione e colpi di scena. Riuscirete a resistere al fascino delle sirene? 


Non c’era tempo da perdere. Riempii i polmoni d’aria, chiusi gli occhi e corsi. I piedi non sentivano più la solidità del terre­no, galleggiando su un mare di assenza. Niente, non c’era nulla che sostenesse le mie membra. Solo aria. Il dio Eolo mi diede per alcuni secondi un pizzico di asso­luta e affascinante armo­nia. Il vento mi accarezzava il viso e mi abbracciava come una nuvola di cotone. Improvvisamente, tutti i sensi si rivelarono; le orecchie, il naso, gli occhi e la pelle si svegliarono come all’alba di un nuovo giorno. Ogni particella nell’aria, ogni goccia d’acqua, ogni granello di polvere sulle rocce… tutto era raccolto dai miei cinque sensi. Lungi dal sentirsi minacciato da una caduta mortale, il mio cuore piange­va felice per un nuovo inizio, una nuova identità. Come mi aveva detto il signor Fi­sher prima di partire, c’era un tempo per nascere e un tempo per morire. Quello era senza dubbio il tem­po della mia resurre­zione.

L'autrice

Diana Al Azem nasce a Granada a maggio del 1977. Ha stu­diato filologia inglese presso l’Università di Murcia, ma ha ter­minato gli studi presso l’Università di Essex in Gran Bretagna. È una lettrice instancabile di libri young adult. Evadne e la Va­lle delle Gorgoni è il suo terzo romanzo. In Spagna è appena uscito il ter­zo e ultimo volume della serie, intitolato Evadne – L’Ultima Leggenda.

primo libro della serie
******
Oltre ad essermi innamorata della cover, adoro le storie sulle sirene, quindi sicuramente questo romanzo va a finire nella mia wishlist! E voi, cosa ne pensate? Vi ispira? Lo leggerete?

A presto!
xoxo